Tag Archives: elettrico

Scooter elettrici in autostrada: varata finalmente una prima legge (mediocre e parziale)

16 Set
Finalmente si può andare in autostrada con lo scooter elettrico!
Beh… più o meno.
Solo se avete uno scooter con TRE RUOTE e da 15 kW, sennò siamo da capo a 12.
LEGGE 11 settembre 2020 , n. 120 (Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 16 luglio 2020, n. 76) , pubblicata in Supplemento Ordinario Gazzetta Ufficiale n.228 del 14 settembre 2020 – Serie generale, pagina 95 (allegato 1):
“all’articolo 175, comma 2, lettera b) , sono aggiunte, in fine, le seguenti parole: “, ad eccezione dei tricicli, di cilindrata non inferiore a 250 cm3 se a motore termico e comunque di potenza non inferiore a 15 kW, destinati al trasporto di persone e con al massimo un passeggero oltre al conducente””
Fonti:

Queste informazioni sono fornite da “Guida all’auto elettrica“, l’unico blog/libro al mondo che riporta i link ufficiali alle norme e leggi di cui parla. 🙂 

 

Costi di ricarica

8 Ott confronto costi di ricarica benzina/elettrico

Un comodo grafico per confrontare a colpo d’occhio quanto costa utilizzare un’auto elettrica rispetto a un’auto a benzina/diesel:

confronto costi di ricarica benzina/elettrico

confronto costi di ricarica benzina/elettrico

confronto costo ricarica colonnine pieno benzina

 

Risulta evidente che la ricarica domestica con tariffa bioraria 0.06/0.20 euro/kWh è molto più conveniente della costosa ricarica pubblica, che rende invece i costi di utilizzo paragonabili a quelli di un’auto a benzina.

Il grafico è calcolato considerando un consumo di 0.150 kEh/km, consumo tipico di un’auto elettrica; questa pagina interattiva permette di personalizzare i dati in modo da effettuare un confronto più accurato caso per caso.

 

Quest’altro grafico è un po’ più complicato da consultare perchè ha due assi verticali, però è valido per qualunque prezzo dei kWh, indicati sull’asse verticale destro: partendo con una linea orizzontale e procedendo verso sinistra, quando si incontra una linea nera si può dedurre a che consumi di un’auto a benzina corrisponde quel prezzo per kWh:

confronto costo ricarica colonnine pieno benzina

Ad esempio, un costo di 0,60 E/kWh corrisponde a:

  • Auto da 15 km/L (linea con cerchi) ad un costo di 1,3 Euro/Litro per la benzina.
  • Auto da 20 km/L (linea con triangoli) ad un costo di 1,7 Euro/Litro per la benzina.

La ricarica domestica è ben lontana dai costi di qualunque auto a benzina, anche se il carburante costasse un euro al litro.

Scooter elettrici in autostrada: la telenovela in Parlamento continua

1 Apr

Ogni tanto si riaffaccia in Parlamento quache tentativo di discutere l’opportunità di far circolare su autostrade e tengenziali anche gli scooter elettrici, i quali attualmente per la legge semplicemente non esistono.

E’ notizia di oggi la proposta di far circolare in autostrade e tangenziali gli “scooter 125”, ai quali talvolta vengono equiparati gli scooter elettrici:

Nuovo codice della strada: sì agli scooter 125 in tangenziale e autostrada.

L’articolo non cita nessun atto preciso; cercando su openpolis i più recenti atti sul Codice della Strada escono fuori questi due:

 

 

 

Al momento non è ancora disponibile online nessun testo per tali atti, vedremo nei prossimi giorni.

 

EICMA 2017: tre nuovi scooter dalla Askoll

12 Nov

Dopo l’ES1, l’ES2 e l’ES3, con EICMA 2017 la Askoll introduce sul mercato tre nuovi modelli:

  1. eS-Sport (=ES2 versione “sport”):  potenza 2.7 kW, autonomia 80 km (eco), velocità 45 km/h; batteria da 2.1 kWh/54V, coppia di 130 Nm

Per le aziende:

  1. eS-Pro-45: 2.7 kW, 80 km (eco), 45 km/h; batteria da 2.1 kWh/54V, coppia di 130 Nm
  2. eS-Pro-70: 3 kW, 96 km (eco), 70 km/h; 86 kg, 2.8 kWh

Le autonomie reali che ci si possono aspettare con quei pacchi batterie e quelle velocità sono, considerando consumi medi di 35 Wh/km per un ciclomotore e 60 Wh/km per uno scooterone:

  1. eS-Sport: 60 km
  2. eS-Pro-45: 60 km
  3. eS-Pro-70: 45 km

 

 

EICMA 2017: quattro nuovi scooter elettrici “NIU”

12 Nov

NIU presenta 4 nuovi scooter: due scooteroni, un ciclomotore e un concept.

http://www.greenstyle.it/scooter-elettrici-niu-4-nuovi-modelli-eicma-2017-237238.html

Questi i dati dichiarati:

NIU N-GTX

N-GTX  180 km, 100 km/h; 115 kg, batteria da 60Ah, motore da 5 kW, ricarica a 10A

 

 

NIU N-GT

 

N-GT 130 km, 80 km/h; 105 kg, batteria da 40Ah

 

NIU N-U Pro

N-U Pro 70 km, 45 km/h; 60kg, 21 Ah, ricarica a 3A

 

Riepilogo:

  1. N-GTX:  5 kW, 180 km, 100 km/h; 115 kg, batteria da 60Ah,  ricarica a 10A
  2. N-GT: ?? kW, 130 km, 80 km/h; 105 kg, batteria da 40Ah
  3. N-U Pro: ?? kW, 70 km, 45 km/h; 60kg, 21 Ah, ricarica a 3A
  4. Project X: ?? kW160 km,  120 km/h; una batteria fissa, e una di emergenza estraibile.

Per confermare o confutare i dati dichiarati bisognerebbe conoscere le dimensioni delle batterie, e considerare che un ciclomotore ha un consumo medio di 35 Wh/km e uno scooterone 60 Wh/km. In ogni caso alcuni blog/siti ammettono che i dati dichiarati sono calcolati (come al solito) a 40 km/h, quindi conviene forse usare la mia “formula magica per l’autonomia”, già pubblicata nel libro Guida all’auto elettrica: per un qualunque scooter elettrico al litio (motociclo o ciclomotore) l’autonomia in km è pari agli Ah della batteria moltiplicata per 1,2.

Quindi le autonomie effettive minime garantite degli scooter sono probabilmente:

  1. N-GTX  72 km
  2. N-GT 50 km
  3. N-U Pro 25 km
  4. Project X ?

 

Questi nuovi modelli si vanno ad aggiungere ai pre-esistenti 3 ciclomotori:

  1. M1S: 800W, 51km , 45 km/h; 57.7kg, 26Ah/48V/8.1kg
  2. M1 Pro: 1200W, 58 km, 45 km/h; 59 kg, 32Ah/48V/8.3kg
  3. N1S: 1500W (2400W max), 80 km a 20km/h, 45 km/h; 95 kg, batterie Panasonic / NCR18650PF da 29Ah/48V/10kg

Per questi le autonomie ipotizzabili sono:

  1. M1S: 31 km
  2. M1 Pro: 40km
  3. N1S: 35 km

 

La NIU sarebbe una consociata della KSR Moto, che produce anche mezzi a benzina, sotto marchio Brixton. Sotto il nome di KSR Moto è stato presentato a EICMA anche il ciclomotore Vionis da 2kW a 2.000 euro.

 

EICMA 2017: Peugeot e il suo nuovo scooter elettrico senza nome (GenZe?)

12 Nov

La Peugeot ha presentato a EICMA 2017 uno scooter che chiama “Peugeot 2.0 e-powered by GenZe”, ma questo non è un nome… solo che un nome non c’è! C’ questo strano scooter elettrico monoposto con un mega-vano di carico:

La casa dichiara da 0 a 45 km/h in “meno di 10 secondi”, un’ accelerazione discreta, anche se un moderno scooter al litio può fare di meglio: 0-45 in 10 sono le prestazioni del mio vecchio scooter da 1500W “Zem Star 45”, o del vecchio Oxygen Lepton da 1800W in modalità “leprotto”:

Accelerazione scooter lepton zem EMCO

La Peugeot non ha fornito dati tecnici sul mezzo, ma ipotizzo che la sua potenza sia inferiore ai 2000W.

Lo scooter è monoposto e incorpora un grosso vano di carico nel sottosella, oltre alla staffa per montare un’ulteriore cassa sopra di esso.

Lo scooter era già stato presentato a EICMA nel 2015 e nel 2016, ma è nato in  realtà nel 2013, e all’epoca un nome ce l’aveva: “Mahindra GenZe 2.0” (Mahindra è il  gruppo di cui fa parte Peugeot). Invece nel 2016 fu presentato come “GenZe 2.0 MY 2017”.

Le precedenti esperienze di Peugeot nel campo degli scooter elettrici furono nel 1996 Scoot’elec e nel 2011 E-Vivacity.

 

Raduno Elettrico Romano 2018 – EUR- Viale Europa 351 – 14 aprile 2018 ore 11.00

7 Ott

 

In occasione della prima gara italiana del Gran Premio di Formula Elettrica ( http://www.corrieredellosport.it/news/motori/formula-e/2017/06/19-26871469/formula_e_ufficiale_il_14_aprile_2018_a_roma/), che si svolgerà a Roma il 14 aprile 2018, e approfittando dell’appena nata “autostrada elettrica Roma-Milano” a cura di Eva+ ( https://autoguida.wordpress.com/2017/09/29/finalmente-litalia-elettrica-ecco-le-colon

nine-veloci-in-autostrada/ ) , che permetterà a mezza Italia di raggiungere elettricamente Roma, ci sarà un megaraduno elettrico, che potrebbe anche diventare occasione per un gemellaggio Roma-Milano col gruppo che organizza i raduni elettrici a Milano.

Vista l’ampiezza di territorio coperto, più che un raduno potrebbe diventare un’adunanza…. Vediamo un po’!

Pagina Facebook dell’evento

link

Pagina facebook non ufficiale dedicata al Gran Premio di Formula E:

link

 

LUOGO DEL RADUNO

Causa annullamento della Fiera “SEM EXPO” del 13-15 aprile e suo rinvio a settembre, il luogo del Raduno Elettrico Romano 2018 è fissato in viale Europa 351, angolo via dell’Arte, nei pressi delle colonnine di ricarica ENEL, a 200 metri dalla pista e a 100 metri dal palazzo dei congressi “Nuvola”, dove si svolgerà la fiera delle auto elettriche denominata “E-Village“, che è così descritta sul sito Formula E:

  • Gli ultimi veicoli elettrici e ibridi in mostra nella Drive Zone
  • La possibilità di competere con i piloti di Formula E all’interno della Gaming Zone
  • Partecipa alla sessione di autografi e incontra i tuoi piloti preferiti prima della gara
  • Goditi la musica dal vivo nella Stage Zone
  • Assaggia una grande varietà di piatti e bevande locali nella Taste Zone

All’E-Village sarà anche possibile acquistare a prezzo scontato una copia del libro Guida all’auto elettrica e del libro Guida alla costruzione di una batteria al litio.

Ingresso al raduno

Ingresso libero; in realtà non c’è un posto dove “entrare”, siamo su suolo pubblico.

 

Rifornimento/ricarica

In generale, si raccomanda di provvedere in proprio la rifornimento durante il tragitto.

Programma Gran Premio

Programma definitivo ufficiale del Gran Premio di Formula E (pagina ufficiale):

  • Apertura cancelli: 7:30
  • Prove libere: 8:00 e 10:30
  • Qualifiche: 12:00
  • Gara: 16:00
Programma E-Prix Rome 2018

Programma E-Prix Rome 2018

Tracciato di gara e zone chiuse al traffico:


Si segnala che il giorno seguente, Domenica 15 aprile, si terrà anche un secondo raduno, per chi non ha potuto partecipare al primo; info su:

https://mobilitaelettricaroma.wordpress.com/2018/03/21/raduno-nazionale-veicoli-elettrici-roma-15-04-2018/

 

Gite turistiche elettriche a Roma con Ape e Twizt

26 Gen

Sapevo già dell’esistenza di Buzz4tours, una ditta che offre giri turistici elettrici per il centro di Roma a bordo di Estrima Birò. Sembra che la cosa abbia riscosso un certo successo… visto che ora si può girare elettricamente a Roma anche in Piaggio Ape Calessino Elettrica e Renault Twizy!

Giri turistici per Roma in Ape elettrica con ApeRomaTour/ApeGoTour:

ApeRomaTour
map 00162 Roma Via Lorenzo il Magnifico, 150
phone 06 87672327/28
mail info@aperomatour.it

Costo: 150 euro

ApeGoTour
Via Achille Mauri, 16
00135 Roma (RM)
+39 06 87672327
info@aperomatour.it
www.aperomatour.it/

Con la Renault Twizyhttp://www.aperomatour.it/tour/ciao-roma (100 euro a Twizy, o 50 euro a persona)
La quota include:

  • 30 minuti di lezione di prova per la guida del mezzo
  • 75 minuti di tour
  • Gelato a Piazza Navona

Finalmente libero accesso agli scooter elettrici in autostrada! (Salvo modifiche dell’ultimo momento al Senato)

31 Ott

Approvato dalla Camera, il decreto che elenca le modifiche da apportare al Codice della Strada  è ora in attesa di approvazione da parte del Senato.

Molto importante per tutti gil scooteristi elettrici l‘emendamento 2.217 (“2 punto 217”, non “duemiladuecentodiciassette”, cioè il 217mo emendamento all’articolo 2); l’emendamento fa riferimento al comma 1-d-9  dell‘articolo 2 del DDL 1638, che recita::

Art.1:

 Il Governo è delegato ad adottare, entro dodici mesi dalla data di entrata in vigore della presente legge, […] uno o più decreti legislativi recanti disposizioni intese a rivedere e riordinare la disciplina del codice della strada,[…] apportandovi le modifiche necessarie in conformità ai princìpi e criteri direttivi di cui all’articolo 2 della presente legge.

Art. 2 – Comma 1.d.9:

9) l’aggiornamento delle disposizioni concernenti la circolazione sulle autostrade e sulle strade extraurbane principali, consentendo l’accesso di motocicli di cilindrata non inferiore a 120 centimetri cubici, se guidati da conducenti maggiorenni;

L’emendamento recita:

Proposta di modifica n. 2.217 ai ddl C.731 , C.1588 , unificati nel DDL 1638, in riferimento all’articolo 2.
Presentata il 09/10/2014 in Assemblea della Camera da Vincenzo GAROFALO (FI-PdL) e  Vincenzo PISO.
Al comma 1, lettera d), numero 9), dopo le parole: non inferiore a 120 centimetri cubici. aggiungere le seguenti: ovvero 5 Kw, se azionati da motore elettrico.

Quindi, se la legge passa anche alla camera, finalmente gli scooter elettrici, dotati di motore da almeno 5 kW, avranno via libera all’accesso in autostrada.

E per chi un motore da 5 kW non ce l’ha, oppure non ha proprio lo scooter elettrico? Forse potrà diventare più facile anche “elettrificarsi” e “potenziarsi”:

Art.2, comma 1:

Il Governo è autorizzato ad adottare […] regolamenti […] per la disciplina, prevista dal codice della strada o da altre norme vigenti, delle materie di seguito elencate:

e)  classificazione, destinazione, caratteristiche costruttive, di equipaggiamento e di identificazione dei veicoli e dei rimorchi, accertamento dei requisiti di idoneità alla circolazione, omologazione e controlli di conformità, di cui agli articoli da 47 a 55, da 71 a 74 e da 79 a 92 del codice della strada, al fine di adeguarli alle nuove tipologie conseguenti ai processi di innovazione tecnica e tecnologica del settore, nonché di garantire adeguati livelli di sicurezza della circolazione;

f)  semplificazione delle procedure che disciplinano le modifiche delle caratteristiche costruttive dei veicoli in circolazione, di cui agli articoli da 75 a 78 del codice della strada, al fine di ridurre gli adempimenti richiesti all’utente, fermo restando il rigoroso rispetto dei requisiti di sicurezza stradale;

Riferimenti:

NOTA: in realtà quanto sopra non sarà possibile nè da domani, nè dal momento dell’approvazione alla Camera: c’è un anno di tempo perchè il Governo emani la legge che è delegato ad emanare da questa legge-delega.

Diciamo che si è avviata la macchina burocratica; quando arriverà al traguardo, ancora non si sa…

AGGIORNAMENTO 18 marzo 2015:

Prosegue l’esame, sospeso nella seduta del 18 novembre.

[… bla bla bla… omicidio stradale .. ergastolo della patente… bla bla bla]

[…]

Il relatore GIBIINO […] osserva che il parere [negativo] espresso dalla Commissione bilancio appare particolarmente invasivo, avendo colpito le disposizioni più importanti e qualificanti del provvedimento.

[…]

Il senatore FILIPPI […] ritiene […] appare del tutto inaccettabile che si intenda bloccare il testo non confrontandosi sugli aspetti di merito ma, surrettiziamente, mediante le censure di carattere economico-finanziario.

Chiede quindi al Presidente di farsi carico di segnalare l’anomalia della situazione al Governo, interessando della questione anche la Presidenza del Senato.

Il senatore CIOFFI […] osserva che il parere espresso dalla Commissione bilancio, ancorché corretto sul piano formale, è particolarmente invasivo, chiedendosi se non vi siano in ciò anche finalità politiche estranee al merito delle questioni.

[…]

Il seguito dell’esame è quindi rinviato.

Aggiornamento settembre 2015:

ripresa la discussione in Senato dopo mesi di stop.

Cronologia delle discussioni: link

Ultima il 16/9/2015

 

Aggiornamento 18/11/2015:

Termine ultimo di presentazione degli emendamenti prorogato dal 28/10 al 3/11:

Il PRESIDENTE ritiene che un breve rinvio potrebbe essere senz’altro concesso, senza recare pregiudizio alla prosecuzione dell’iter di esame. Propone pertanto di spostare il termine per la presentazione di emendamenti e ordini del giorno al disegno di legge n. 1638 a martedì 3 novembre alle ore 12.

http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/frame.jsp?tipodoc=SommComm&leg=17&id=941952

 

Aggiornamento 14 dicembre 2017:

L’emendamento è ancora impantanato alla Camera, ma il 12 dicembre 2017 è stato presentato in Senato un nuovo disegno di legge (S.2997) avente titolo “Disposizioni in materia di circolazione sulle autostrade e sulle strade extraurbane principali di motocicli a motore elettrico“, ad opera del senatore Vincenzo  GIBIINO.

Per seguire l’iter parlamentare: https://parlamento17.openpolis.it/singolo_atto/93289

 

Rivitalizzare vecchi scooter al piombo

28 Mar

In cantine e garage d’Italia giacciono silenziosi migliaia di antichi scooter elettrici al piombo.

Acquistati nei primi anni 2000, morirono 2 anni dopo con la morte delle loro batterie, che erano in grado di garantire solo la metà dell’autonomia promessa e costavano centinaia di euro.

Oxygen Lepton, Italvel Day, forse anche qualche Zip Piaggio, Emax di prima generazione, EC-909, e chi più ne ha più ne metta.

Chi ne possiede uno, può decidere di fare spazio in garage buttandolo… oppure di portarlo a nuova vita, grazie alle nuove batterie al litio (per l’esattezza Litio-Ferro-Fosfato, o LiFePO4, o LFP): a differenza delle prime batterie al litio degli anni scorsi, sono estremamente affidabili, potenti e longeve: permettono di ottenere le autonomie promesse (50 Ah di piombo corrispondono a 25 Ah effettivi; 50 Ah di litio corrispondono proprio a 50 Ah!), e in più migliorano le prestazioni in accelerazione (una batteria da 40 Ah pesa 20 kg anzichè 90) e la durata del mezzo (una batteria al piombo può essere ricaricate 300 volte, una al litio 1000). Inoltre, possono essere prelevate dal mezzo e ricaricate in casa, se non si dispone di un posto dove ricaricare lo scooter.

E’ vero che le batterie al litio costano di più, ma durando di più e avendo tutti gli altri vantaggi, valgono la spesa.

Il problema è trovarle: apparentemente in Italia nessuno le vende, bisognerebbe comprarle dalla Cina, dagli USA, dal Canada, al prezzo di 100-200 euro di sola spedizione, più le spese di dogana, più i mesi di attesa…

…oppure si possono comprare dai venditori di scooter elettrici disposti a venderle sfuse!

Ecco i dati che ho raccolto nella fiera Elettrocity 2013 da vari rivenditori:

 

48V

Zanini Penelope – LiFePO4, 48V/30Ah, 22 x 17 x 47.2, 17 kg, 700-800 euro (Ah stimati, non scritti sulla batteria)
Roman/Airone – Li-ion, 38V/28Ah, 27 x 35.5 x 7.5, ??kg, 800 euro
Etropolis – LiFePO4, 48V/30Ah, 34,5  x 27 x 15 cm, 13 kg, 800 euro
Aspes 50 – LiFePO4, 48V/24Ah, 26 x 30,5 x 20, 10 kg, 320 euro (?? strano prezzo, da verificare)

 

60V

Bertini
LiFePO4 – 60V/28Ah, 16 x 24 x 32,5 cm, 13.5kg, 750 euro
LiFePO4 – 60V/33Ah, 21 x 33 x 18 cm, 17 kg, 850 euro

Etropolis:
Litio-Polimeri – 60V/36Ah, 25 x 18 x 42 cm, 19 kg, 1000 euro  (sconsigliate, le LiPo non sono molto sicure)

 

72 V
Zeus – Li-ion, 72V/25Ah, 31 x 40 x 7cm, 11kg, 800 euro