L’autore

Luca Cassioli è nato nel 1973. Ha conseguito una laurea breve in Ingegneria Elettronica all’Università “La Sapienza di Roma”. Dal 2011 è possessore di uno scooter elettrico “Zem – Zero Emission Motion” (ditta ormai non più esistente), modello “Star ZTL 45” da 1.5 kW, che ha guidato per oltre 20.000 km e 3 anni, per poi passare a un modello più grande nel 2014: un Ecojumbo 5000 da 5 kW.

Nel corso degli anni ha raccolto tutti i dati sull’utilizzo dello Star 45 prima e dell’Ecojumbo poi, annotando ogni problema riscontrato, modifica apportata, sperimentazione effettuata su mezzo, batterie ed elettronica, arrivando infine a raccogliere in un primo libro tutte le esperienze maturate di persona e le conoscenze acquisite tramite studio di materiale specializzato  (ricerche, pubblicazioni, report di esperimenti, ecc..) e partecipazione a vari raduni e fiere di mezzi elettrici.

A inizio 2015 ha iniziato a fabbricare una nuova batteria per lo Star 45, basata su celle Headway 40152, utilizzata a mesi alterni sullo Star 45 tra una modifica e l’altra, fino all’abbandono del progetto per causa di forza maggiore: lo spazio disponibile nello scooter non era sufficiente a contenere la nuova batteria, che doveva per forza di cose essere assemblata in un contenitore aperto e con fili in vista, cosa che ovviamente ha portato, a lungo andare, al deterioramento dell’elettronica e alla rottura definitiva della batteria.
Forte di questa esperienza, e delle nozioni apprese durante i mesi di costruzione, modifiche e test, ha redatto un secondo libro in cui raccoglie tutti i consigli e le nozioni tecniche necessarie per non incappare negli stessi suoi problemi e ottenere una batteria solida e duratura.

A fine 2015 l’Ecojumbo ha subìto un grave danno alla centralina, che lo ha reso inservibile per mesi; mesi durante i quali l’Autore ha raccolto informazioni e dati su funzionamento, specifiche e montaggio delle centraline per mezzi elettrici. Attualmente l’Ecojumbo è di nuovo marciante grazie alla nuova centralina installata con successo (Kelly KEB72801X), e l’autore sta raccogliendo le sue esperienze in un terzo libro di prossima pubblicazione, che illustrerà in dettaglio le nozioni apprese e le esperienze vissute nel montaggio della nuova centralina.

 

L’autore organizza annualmente raduni di possessori di mezzi elettrici a Roma, ultimamente sempre in occasione della Settimana Europea della Mobilità a settembre.

Possiede inoltre un piccolo impianto fotovoltaico ad isola autocostruito, ottenuto assemblando due pannelli da 240W, un regolatore di carica da 20A, un piccolo inverter da 300W (per la sola illuminazione) e un grosso pacco batterie da 12 kWh ricavato per pochi euro da una serie di minicar elettriche usate (Estrima Birò).

 

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: