Nuove batterie in arrivo dalla cinese ProLogium: al litio, a stato solido, super sicure, economiche, leggere,….

30 Ago

Di “nuove batterie” si parla in continuazione; vediamo se anche queste della PLG  arriveranno realmente sul mercato, come effettivamente successo con le “miracolose” NCM, che grazie alla loro alta capacità hanno rapidamente soppiantato le ormai obsolete LiFePO4.

Batterie al litio a stato solido

La cinese ProLogium Technology  (PLG) ha annunciato la messa in produzione delle sue nuove batterie al litio (LIB _ Lithium Battery) a stato solido (SSB – Solid State battery), dichiarandole più leggere, più sicure e meno costose, con questi dati a livello di intera batteria:

  • Densità volumetrica: 553  Wh/L (contro i 272 della concorrenza; 50% del volume) –> batterie più piccole —> indirettamente più sicure (*)
  • Densità gravimetrica: 255 Wh/kg (contro 154; 80% del peso) (***)
  • Velocità di ricarica fino a 5C (un pieno in 12 minuti)
  • 1300 cicli caricando/scaricando a 1C; 600 cicli caricando/scaricando a 0.5C/2C; almeno 140 cicli caricando a 4C (test ancora in corso)
  • 5% di autoscarica dopo 60 giorni (contro il 25% di altre batterie)
  • Costo: 70% della concorrenza
  • Sistema di raffreddamento  livello di cella invece che di batteria.
  • Tecnologia PLG BiPolar+ 3d, vincitrice dell’innovation award 2019
  • Elettrolita solido –> non infiammabile
  • Alta sicurezza: una cella può essere forata o tagliata senza che si incendi o esploda
  • Alta temperatura di innesco della fuga termica: 230-280° invece che 130°; fuga termica non esplosiva
  • Ricaricabili tra i -20°C e i +85°C (contro 0°+45°C delle batterie classiche)
  • Scaricabili tra -40°C e +85°C (contro -20°C/+60°C)

 

Dettagli tecnici

La Prologium ha brevettato negli anni diverse varianti di batterie a stato solido (LCB – Lithium Ceramic Battery):

  • FLCB (FPC – Flexible Printed Circuit, celle flessibili, 2012)
  • PLCB (Pouch type, a sacchetto, 2014): ricarica al 90% in 12 minuti (velocità 5C) (**)
  • BLCB (BiPolar type, 2018)
  • MAB (MultiAxis BiPolar, 2019): batterie multicella,  impiegano 1/1000 del numero di celle rispetto a una classica batteria

Brevetti di PLG

  • Ceramion: Aumenta sicurezza, aumenta conduttività
  • Microcell: Risolve il problema del brittle, rende possibile RTR e MP
  • Logithium: Permette alta dissipazione del calore
  • BiPolar+: Serie/Paralleli interni a una cella, resistenza minore, maggiore efficienza di assemblaggio, elettronica più semplice
  • S-Inlay: Maggior efficienza di raffreddamento grazie ai canali di raffreddamento interni
  • Logi-pack: Elettronica più semplice, bilanciamento attivo più semplice

 

Altre tipologie di batterie allo stato solido, anche di altri produttori, sono:

  • Solid Polymer (polimeri solidi)
  • Thin film (film sottile)
  • Sulfide (solfuri)
  • Oxide (ossidi)  <— Prologium

Considerazioni

Queste ProLogium MAB permetterebbero ricariche fino a 4C… anche se non è che faccia benissimo alle batterie: a 4C possono essere ricaricate “almeno” 140 volte (i test sono ancora in corso). Sono un po’ pochi: una batteria da 100 kWh permette 600 km di autonomia, che per 140 fa 84.000 km, quindi o si fa una batteria da 200 kWh / 160.000 km (caricabile in 1/4 d’ora solo usando colonnine da 0.8 MW), oppure…speriamo che i cicli siano di più. Per avere 150.000km con una batteria da 50 kWh servono 500 cicli.
 
Certo però è anche vero che le ricariche a 4C si potrebbero non fare tutti i giorni, ma solo prima di viaggi lunghi.

Sicurezza

Una cosa molto importante è questo grafico, finalmente svelato (finora trovavo solo indizi in alcune rare pubblicazioni in PDF di report di laboratorio). Il grafico dice che tutte le nuove superbatterie da 400-500 km che stanno iniziando a installare sulle auto…. (basate su tencologia NCM) si stanno pericolosamente avvicinando al livello di insicurezza delle vecchie batterie LiPo! Mentre queste nuove PLG SSB MAB rialzano finalmente il livello di sicurezza a quello delle LiFePO4, andando addirittura oltre (le batterie a stato solido possono essere anche prese a martellate o trapanate, ma non si incendiano e non esplodono):
sicurezza batterie Prologium PLG MAB

sicurezza batterie Prologium PLG MAB

Note

(*) La Prologium evidenza come batterie più piccole possano occupare nell’auto una posizione più centrale e più distanziata dalle pareti dell’auto, divenendo così meno sensibili a urti in caso di incidente.

(**) Necessitano 5 kW di potenza per 1 kWh, per ricaricare in 12 minuti; per una batteria da 50kWh significa 250 kW di potenza. Le colonnine Ionity sono/saranno da 350 kW.

(***) Con questi dati, un vecchio scooter Zem Star 45  o Ecoitalmotor Geco50 da 1.5 kW del 2011 potrebbe imbarcare, nelle sue 2 batterie estraibili, 4.4 kWh, occupando lo stesso spazio ma pesando 17kg invece che 20; l’autonomia diventerebbe di 125 km invece che 80. Lo Zem Star 45 montava 2 batterie LiCoO2 da 60V/24Ah, il Geco50 2 batterie LiFePO4 da 60V/18Ah

 

Fonte: http://www.prologium.com/upload/Download/20190704-14271669.pdf

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: