Archivio | gennaio, 2013

Diario auto-elettrico: Provare su strada la Citroen C-Zero per tutto il tempo che si vuole

12 Gen

Da qualche giorno è possibile a Roma provare l’auto elettrica Citroen C-Zero per tutto il tempo che si vuole, senza bisogno di noleggiarla e senza bisogno di possedere una carta di credito; è comunque a pagamento, ma basta avere un conto corrente bancario su cui domiciliare l’abbonamento. Si tratta del servizio di carsharing di Roma, che ha appunto recentemente aggiunto al suo parco macchine la full-electric C-Zero. Di norma l’abbonamento è annuale, ma è stato istituito anche un abbonamento “provvisorio” di prova, della durata di 3 mesi (non rinnovabile) e del costo di 40,00 euro (più 100 di cauzione).

Mi sono iscritto qualche giorno fa e appena mi attiveranno l’abbonamento potrò finalmente fare una prova esaustiva e completa del mezzo, senza dover sopportare un commesso/venditore accanto e senza essere costretto a fare solo un giretto intorno al palazzo, come successo finora a tutte le fiere in cui ho provato la C-Zero, o la sua gemella Peugeot i0n.

Gemella che è anch’essa provabile a Roma, però solo noleggiandola e possedendo una carta di credito; se lo si fa contestualmente all’acquisto di un biglietto del treno Frecciarossa Tranitalia, il costo è di 8 euro l’ora o 48 euro al giorno, e il noleggio avviene tramite Maggiore.it, anche se la pagina dedicata “Ecorent” sembra non esistere più; tuttavia la i0n è comunque presente nella flotta.

Iniziativa simile è promossa anche dalla NTV: chi prende il treno Italo Roma-Milano può noleggiare contestualmente una Smart elettrica a 9 euro l’ora. Probabilmente anche in questo caso è necessaria la carta di credito.